OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Municipio
MunicipioTrev
Palazzo_municipale_-_s_martino
Palazzo_municipale_-_il_cortile1
Palazzo_municipale_-_il_portico
Palazzo_municipale_-_interno
OLYMPUS DIGITAL CAMERA Municipio MunicipioTrev Palazzo Municipale   S Martino Palazzo Municipale   Il Cortile1 Palazzo Municipale   Il Portico Palazzo Municipale   Interno

Il Palazzo Comunale di Treviglio risale all’inizio del XIV secolo. Fu eretto per volontà del podestà Guglielmo Pusterla come simbolo del governo comunale, retto da uomini liberi non assoggettati ad alcun potere oligarchico di tipo feudale. La tipologia dell’edificio originario corrispondeva a quella dei palazzi comunali lombardi (broletti) con portico al piano terra collegato al piano superiore tramite una scala che conduceva alla Sala del Consiglio ubicata dove ancora oggi si trova la Sala Consigliare. Nel XIV secolo il Municipio occupava uno spazio corrispondente all’incirca alle prime tre campate verso est.
Nel 1509 la Confraternita di San Giuseppe si insediò nel cortiletto retrostante il corpo principale del Municipio costruendovi il cortile porticato (ancora oggi esistente) e, nel 1514, la Chiesa dedicata a San Giuseppe di cui si conservano la torre ottagonale e tracce di affreschi cinquecenteschi con il simbolo di San Bernardino.
Il palazzo, gravemente danneggiato durante l’assedio veneziano del 1509, fu ampliato nella seconda metà del XVI secolo. A questo primo intervento seguirono altre modifiche, le più consistenti nel 1873, quando fu aggiunto un secondo piano e furono adeguate le sale agli uffici comunali.